Duello sul Trenta Barrato

L’autobus si ferma in mezzo a Via Veneto, in piena discesa, e gli ammortizzatori scricchiolano come se dovessero cedere. C’è chi non smette di leggere il giornale, chi non smette di masticarsi le unghie, chi non smette di esplorarsi le narici. E c’è chi, invece, guarda: il prete che ha alzato il naso dalla rivista … Continua a leggere

Benvenuti all’Hotel California/1

Prima puntata. Speravo di tenerlo più breve e invece no. Liberamente ispirato al testo del celeberrimo pezzo degli Eagles, che non ho mai capito fino in fondo ma adoro senza riserve. Lei fu la prima che vidi, e fu lei che mi trascinò dentro. Da allora non ne sono più uscito. Non saprei dire quanto … Continua a leggere

L’abbraccio

Aprì la bocca, e il suo fiato sapeva di topi morti. Sorrideva come potrebbe sbadigliare un ippopotamo. Aveva le mani deformate dall’artrite, eppure insisteva nel volermi toccare. Il fazzoletto che mi aveva dato Eva, intriso del suo sudore, al confronto profumava di rose – difatti me lo strinsi sul naso simulando uno starnuto che non … Continua a leggere