He loves you


He loves you: questo dicono gli Skrull durante la Secret Invasion, riferendosi al loro magnanimo Dio mutaforma che ama tutti indistintamente. Te lo dicono prima di spedirti a Lui, eventualmente sacrificando sé stessi nell’intento.

Io nel mio convinto ateismo Lo ringrazio e per una volta dico pure io He loves me. Perché ladies & gentlemen, rullo di tamburi… abbiamo vinto!

Ebbene sì… il Pigro partecipa a pochissimi concorsi essendo Pigro (e riuscendo a finire di rado quello che inizia) ma quello delle Scimmiette di mare, indetto da Laura Platamone e benedetto indubbiamente dagli Dei,  è arrivato al suo epilogo. E, well yes, pare che Voi sparuti affezionati non abbiate proprio buttato il vostro tempo beandovi delle mie storielle 😉

Per le puntate precedenti vi rinvio qui e qui. Quello che non potevo dire prima è che ho fatto fuori Valerio Evangelisti. E la giuria (che ringrazio) ha gradito.

E ora s’aspetta impazienti la pubblicazione della raccolta dei 10 primi classificati. Vediamo se la nostra editor preferita tira fuori qualche coniglio dal cilindro… nel frattempo, rimanete sintonizzati!

P.S.

Doverosamente porgo le mie più sincere scuse al signor Evangelisti, che personalmente idolatro. Ma spesso, come ci insegnano la vita, il cristianesimo e pure Darth Vader, si finisce per distruggere ciò che si ama…

P.P.S.

Laura, ho dato per scontato di poter utilizzare l’effigie funebre del mio “protetto”. Grazie pure per quella, è spettacolare 😉

Annunci
Comments
6 Responses to “He loves you”
  1. carlas73 ha detto:

    Quindi si attende solo la pubblicazione per poter leggere il risultato dei tuoi sforzi!!!!

  2. Alessia ha detto:

    Si fa presto a dire Podio …… PrimoPosto … onore, gloria, fama, successo
    Evviva, bravo Ema!

  3. Barabba Marlin ha detto:

    allora è proprio vero che ne uccide più la penna della spada, e se tanto mi da tanto la tastiera è pure peggio della penna, perché se ti prendi una bic nel ventricolo muori senza nemmeno accorgertene, ma con una tastiera ti devono sfondare il cranio. Congratulazioni.

    • Ema ha detto:

      la penna nel ventricolo mi ricorderà sempre il Joker burtoniano di Jack Nicholson che infilza il mafioso di Gotham City.
      Ma in fondo in fondo una bic può essere guidata in lochi e condotti taaanto più dolorosi del semplice atrio ventricolare 🙂 figuriamoci una tastiera…
      Grazie carissimo…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: